Trattamento mediante irradiazione con raggi X

L’irradiazione con raggi X è un’alternativa pratica ai metodi di sterilizzazione e di controllo della contaminazione più comunemente utilizzati.

Il sito di trattamento con raggi X di STERIS Applied Sterilization Technologies (AST), presso Däniken, Svizzera, utilizza il fascio Rhodotron Electron per generare i raggi X. La struttura dello stabilimento e della procedura di produzione è progettata per soddisfare le norme internazionali, incluse le norme del sistema di gestione della qualità per i dispositivi medici ISO 13485, ISO 11137: Sterilizzazione di prodotti sanitari – Radiazione, cGMP e linee guida FDA.

Cosa sono i raggi X?

X-ray-machine-copyL’uso commerciale dei raggi X ebbe inizio circa 20 anni fa. Tuttavia, a causa della scarsa potenza di uscita degli acceleratori utilizzati, la tecnica fu generalmente tralasciata come metodo valido di sterilizzazione. Ora, con l’introduzione di acceleratori ad alta energia e con potenza elevata, siamo in grado di offrire una tecnologia a base di raggi X con un livello commerciale pari a quello degli altri metodi di sterilizzazione.

Un’ampia gamma di prodotti sanitari, dagli impianti ai prodotti farmaceutici, impiegano la tecnologia dei raggi X per le sue capacità sterilizzanti, mentre applicazioni industriali che vanno dai semiconduttori alle microincisioni possono anch’esse beneficiare dall’uso della tecnica. Tuttavia, l’uso dei raggi X non è ristretto alla sterilizzazione dei dispositivi medici; i raggi X vengono regolarmente utilizzati anche per il trattamento di prodotti farmaceutici, per la decontaminazione di materiali per imballaggi, per il trattamento di materiali grezzi utilizzati in ambito farmaceutico e cosmetico.

Perché utilizzare l’irradiazione con raggi X?

La combinazione di un tempo di esposizione inferiore e di un rapporto di uniformità di dose (DUR) migliorato, rende la sterilizzazione con raggi X un’opzione di trattamento valida per una grande varietà di prodotti. Similmente al fascio di elettroni accelerati, il trattamento con raggi X è alimentato mediante elettricità.

  • In virtù del tempo di elaborazione ridotto, i tempi di esecuzione vengono migliorati pur mantenendo una buona capacità di penetrazione
  • Gli effetti nocivi sui prodotti sono ridotti grazie ai tempi di elaborazione (esposizione) ridotti

Vantaggi del trattamento mediante irradiazione con raggi X

Efficienza

Progettando un sistema di trasporto a 2 livelli, la maggior parte dei raggi X viene catturata dai prodotti. Le perdite di raggi X vengono minimizzate rispetto ai sistemi di trasporto a 1 livello dove i prodotti devono essere scansionati più volte per raggiungere una buona uniformità di dose.

Flessibilità

La possibilità di miscelare prodotti differenti aventi diversi requisiti di dosaggio nello stesso ciclo di irradiazione, è data dal fatto che la soluzione si basa su un concetto di dose incrementale. Un incremento consiste di quattro passaggi del pallet davanti al bersaglio dei raggi X (pallet irradiato dall’alto verso il basso, frontalmente e posteriormente). L’incremento di dose è dato dalla dose minima che il prodotto può ricevere. Ciascun multiplo della dose incrementale può essere erogato al prodotto aggiungendo incrementi (ovvero se gli incrementi hanno un valore di 2,5 kGy, è possibile erogare al prodotto 25 kGy con 10 incrementi).

Penetrazione

Migliore che nel fascio di elettroni accelerati e simile all’irradiazione gamma con meno impatto sui materiali del prodotto

Il trattamento con irradiazione di raggi X copre una serie di applicazioni che vanno dalla sterilizzazione di dispositivi medici alla sanitizzazione di imballaggi, cosmetici e prodotti per l’igiene personale attraverso la modifica di polimeri.

Perché STERIS AST?

Come specialista e leader mondiale nella sterilizzazione e nella decontaminazione, STERIS AST ha più di 40 anni di esperienza nel fornire servizi di sterilizzazione mediante irradiazione sicuri ed efficaci.

Contatta il nostro team di esperti per ottenere maggiori informazioni sui servizi di irradiazione con raggi X